banner_webinar_marzo_tavola-disegno-1_tavola-disegno-1_tavola-disegno-1.jpg

SCARICA LA RIVISTA

SCARICA LA RIVISTA

Si è conclusa l’esposizione riminese dedicata alla pasticceria e torniamo in redazione per continuare a raccontare, presentarvi trend ed eccellenze, tanti nuovi progetti e collaborazioni all’insegna del talento e della formazione.
Tutti insieme abbiamo celebrato la creatività e l’artigianalità di un settore che anche quest’anno ci ha riempito il cuore “di dolcezza”.
Perché i dolci sono i protagonisti, perché sono state tante le emozioni e i podi conquistati con determinazione, fatica e ambizione, perché dolci sono i professionisti che contribuiscono al successo di un mondo che si contraddistingue per coesione e obiettivi comuni, la pasticceria.
A loro dedichiamo il nostro saluto in formato “Social”, proprio come è stata Pasticceria Internazionale a Sigep quest’anno: per raccontare in diretta, per condividere, connettere e interagire attraverso i network ufficiali della rivista.

Superlativa Italia, contro ogni destino, contro ogni sfiga!

Abbiamo assistito alla professionalità e alla capacità artistica che contraddistinguono la pasticceria italiana, un’emozionante competizione, una coppa del mondo della pasticceria che si tinge del tricolore italiano! Con “Il bambino che c’è in loro”, Emmanuele Forcone, Fabrizio Donatone e Francesco Boccia, allenati da Alessandro Dalmasso, hanno conquistato il podio più alto de La Coupé du Monde del la Patisserie, nata nel 1989 per volontà del Maître Pâtissier Gabriel Paillasson, il premio più ambito e difficile da conquistare.

(4 porzioni)

4 mele
1 cucch. uvette
1 cucch. zucchero a velo
½ cucch. pinoli
1 punta di coltello cannella
1 punta di coltello cardamomo
1 cucch. Rum
12 foglie di pasta di strudel (6x6cm) per decorazione

Schiuma di vaniglia
Mettere 200 mL di salsa alla vaniglia in una bottiglia Isi e mettere una capsula di gas, raffreddare e agitare. Se non avete una bottiglia Isi potete anche raffreddare la salsa e frullare.

Sbucciare e tagliare in cubetti le mele, metterle per qualche minuto in padella, raffreddare e mescolare con tutti gli ingredienti. Mettere in tazze e aggiungere la schiuma di vaniglia. Decorare con i fogli di pasta di strudel.
Servire con una pallina gelato alla vaniglia fatto in casa sotto la schiuma.

Chef Markus Thurner
Hotel Pfösl, Bolzano

www.pfoesl.it

Dalla semplice ed elegante forma, delicata texture e cuore di crema, il macaron è diventato il dolce vezzo parigino. Conquista il palato ma se viene messo in cornice a mo’ di opera d’arte allora si può dire che diventa anche cibo per occhi. Su sfondo bianco il macaron rivive grazie al tratto nero di una matita, grazie ad un pennello oppure ad una china colorata che scivola sulla carta.
È il caso di tre artiste, graphic illustrator e disegnatrici che inseriscono i macaron nelle loro creazioni. I profili Istagram spopolano tra le appassionate di glamour e di tutte quelle signorine che amano i colori pastello, il fucsia e il rosso.
In arte @Virgola, @kerriehessillustration e @paperfashion.

Hanno scelto l’Italia. Saranno le golose creazioni d&g dell’accademico Denis Dianin a conquistare i consumatori delle più importanti città asiatiche Tokyo, Hong Kong, Bangkok, Singapore. Un compito non poco difficile: firmare la proposta dolce per un mercato che negli ultimi tempi è diventato sempre più esigente.
A febbraio a Kuala Lumpur, in Malesia, inaugurerà un grande atelier di pasticceria italiana ed un laboratorio di cinquemila metri quadrati in cui avranno luogo grosse produzioni artigianali.
Tutto è Made in Italy, il progetto vede infatti protagonista Denis Dianin insieme ad altre due realtà italiane, Tecnoarredamenti, che cura gli arredi di tutti gli shop, e il Gruppo Gelati, al quale è affidato il coordinamento con leggi e normative locali.

Assisteremo a spettacolari sperimentazioni con colori, forme e consistenze e sarà la natura, quale potente fonte di ispirazione sensoriale, a guidare i dieci finalisti del Campionato Italiano di Cioccolateria 2015 nel plasmare il cioccolato in una sfida dove ci si gioca il titolo di migliore. La ricerca degli ingredienti più puri, autentici e di qualità dovrà portare a qualcosa di straordinario e unico nel gusto se ci si vorrà aggiudicare la possibilità di gareggiare al Cacao Barry World Chocolate Masters il prossimo ottobre a Parigi.
Arriva l’attesa sfida finale tra i migliori talenti italiani del cioccolato, il nuovo Campione Italiano di Cioccolateria sarà proclamato martedì 20 gennaio 2015 alle ore 12,00 a Sigep (Pad. 3).

Da oltre 35 anni Pasticceria Internazionale continua a crescere a Sigep e anche quest'anno il nostro impegno, grazie al sostegno dei nostri collaboratori, si è tradotto in una partecipazione che è insieme opportunità e stimoli, energia e cultura. Saranno tante le niziative da noi promosse e la partecipazione ufficiale di Pasticceria Internazionale a concorsi, convegni ed eventi.
In anteprima, presenteremo i nuovi numeri di “Pasticceria Internazionale", "Pasticceria Internazionale WorldWide Edition" e “TuttoGelato".
Veniteci a trovare presso il nostro stand - 001 Hall Sud - per scoprire, sfogliare e acquistare tutte le nostre novità editoriali, tra cui la versione in lingua inglese della cosiddetta "bibbia della pasticceria" di Leonardo di Carlo "Tradition in Evolution", il Manuale della Ghiaccia Reale" di Claudia Prati ed il nuovissimo "pH 4.1 Scienza e artigianalità della pasta lievitata" di Giambattista Montanari.

La scritta "Je suis Charlie" campeggerà sul libro nella mano sinistra della Statua della Libertà, tutta in cioccolato, realizzata dall’Accademia dei Cioccolatieri Italiani. Anche il salone del dolciario artigianale Sigep partecipa alla memoria delle vittime di Parigi. E lo fa nel modo che più gli si addice, col cioccolato.
Mentre la statua era in fase di realizzazione, i tragici fatti di Parigi hanno colpito anche l’Accademia, diretta da Mirco Della Vecchia, che ha deciso di dedicare l’opera a tutti coloro che si riconoscono nella lotta al terrorismo.
La donna in cioccolato con la lunga toga debutterà il 19 gennaio al salone (area The Chocolate Show Pad. A7) con un cono gelato in vetro soffiato di Murano al posto della fiaccola a testimonianza anche di uno dei valori del made in Italy, il gelato artigianale. 2,5 m di altezza per un peso di 1.500 kg, il cioccolato per realizzarla è stato ricavato fondendo gli scarti di lavorazione non vendibili e non riutilizzabili.

Soddisfazioni arrivano anche per quella che definiscono la sua “creatura più giovane e più sbarazzina”: l’accademico pasticciere di Parabita Antonio Campeggio “segna il punto” con Il Pasticciottino, nuovo concept store che elegge a protagonista il pasticciotto e diventa locale dell’anno per la guida Foodies 2015.
Al più tradizionale dei dolci salentini Campeggio dedica un intero locale a mo’ di boutique, per riservare all’antica dolce delizia pugliese una vetrina celebrativa moderna e curata nei dettagli. Il nuovo store gastronomico di Gallipoli si propone quale tappa negli itinerari del gusto alla volta dell’artigiano che ha occhio attento al buono e al sano e fa appassionare al cibo e alle tradizioni del nostro territorio.

Ramon Moratò direttore la Chocolate Academy, centro di formazione Cacao Barry, a Gurb vicino Barcellona, si è confrontato e divertito con il campione del mondo di cioccolateria 2013 Davide Comaschi, in un connubio fra Spagna e Italia.
Concentrandosi su tiramisu e birra, i due professionisti hanno lavorato insieme in maniera concreta sul progetto di food pairing Itinero, sviluppato da Cacao Barry per permettere di conoscere a fondo gli ingredienti e gli effetti dei loro abbinamenti.

Sul prossimo numero presto in uscita, Davide Comaschi si racconta
a Pasticceria Internazionale in un’intervista che apre il sipario alle due ganache create in collaborazione con Moratò.

www.cacao-barry.com/itinero

che_fame_web.jpg

SCARICA LA NOSTRA APP

pi_app.jpg
ce_app.jpg

Visita il nostro E-Shop

Visita il nostro E-Shop

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter
cerco-offro.jpg
nostri-distributori.jpg
Copyright © - 1998-2020 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010

Chiriotti DEM Popup