banner-fattore-debic-1100x150-animato.gif
Giovedì, 03 Maggio 2018 15:21

Il grande ritorno al gelato

Lucca Cantarin presenta la sua nuova Gelateria Marisa, ad Arsego, in provincia di Padova

Dedicato anche questo locale a mamma Marisa “che è il cuore di entrambi” la nuova Gelateria Marisa posta accanto alla Pasticceria omonima, ha riscosso un grande successo dovuto sia all’attesa del gelato del noto e stimato artigiano, sia alla qualità delle sue proposte di alta pasticceria in cui Cantarin si è impegnato per molti anni.
“Dopo 15 anni intensamente dedicati alla pasticceria, eccoci tornati a modo mio al gelato, prodotto che ci contraddistingue da oltre un secolo”. Ci ha parlato così, con l’emozione con cui rivive gli entusiasmanti momenti della nuova apertura avvenuta lo scorso aprile, Lucca Cantarin, a cui torna alla mente un vortice di ricordi dalle esperienze con gli Alajmo a quelle con Paco Torreblanca dai tempi della Maison Baud al laboratorio di Luigi Biasetto.
Con l’inaugurazione della Gelateria Marisa  e del suo nuovo spettacolare laboratorio, ribattezzato Lab 4.0, di 400 metri quadrati a vista, festeggiato con un amplissimo e incontenibile afflusso di pubblico, Lucca si rituffa in una nuova appassionante avventura con attrezzature di nuova generazione, Carpigiani nello specifico, con la Maestro, la L20 Labotronic e così via.
Alle spalle della parte “pubblica” della Gelateria Marisa, caratterizzata da un’abbagliante alternanza di bianco e acciaio e da un’infinita sfilata di pozzetti, non troviamo “soltanto” gli uffici e la zona tecnica con macchinari di alta gamma per gelateria, pasticceria e cioccolateria, ma anche un’aula attrezzata per 30 persone, il tutto suddiviso da pareti in vetro e tutto a vista. “Del resto con questa nuova avventura, su cui abbiamo investito moltissimo e che mi vede a capo di uno staff fantastico di una trentina di persone oltre a noi tre di famiglia, abbiamo puntato in alto per dare un prodotto di qualità eccellente qui come in pasticceria, a cominciare dalle materie prime selezionatissime che utilizziamo: cito come esempio il cioccolato di Valrhona, il pistacchio di Bronte e lo sfusato di Amalfi, l’inarrivabile limone della Costiera di Salvatore de Riso…”.
E questo  è solo l’inizio, il gelatiere pasticciere veneto ha, infatti, in mente nuovi interessanti sviluppi che si realizzeranno man mano. Del resto Cantarin aveva annunciato grandi cose nel corso del suo intervento e show cooking a Identità Golose dando la notizia dell’apertura ed è stato di parola…



Di Emanuela Balestrino
foto di Matteo Traverso
www.pasticceriamarisa.it

 

Nella foto di gruppo: da sin., Edoardo, marito di Erica, sorella di Lucca, e responsabile dei negozi e della gelateria per la parte vendita, Piergiorgio Prevedello, sindaco di San Giorgio delle Pertiche, Lucca Cantarin,  sua moglie Nicoletta, e la signora Marisa.

In-primo-piano-la-signora-Marisa.jpgMarisa-da-cui-prendono-i-nomi-la-pasticceria-e-la-gelateria.jpgfoto-di-gruppo.jpg

 

Letto 461 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Maggio 2018 16:24

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Cerca nel sito

SCARICA LA NOSTRA APP

pi_app.jpg
ce_app.jpg

Visita il nostro E-Shop

Visita il nostro E-Shop
Copyright © - 1998-2018 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010