pasticceria

PASTICCERIA

TuttoGelato 2016 100x100

GELATO

cioccolato

CIOCCOLATO

cucina

CUCINA

caffe

CAFFE'

packaging

PUNTO VENDITA

banner OLFOOD 04 17

A fine marzo, si è svolto a Catania, presso l'Istituto per ciechi "Ardizzone Gioeni", il 1° Trofeo Tino Venuti - Concorso Decorazione Uova di Pasqua. Un folto numero di pasticcieri, studenti dei Licei Artistici e degli Alberghieri di quasi tutta la Sicilia ha risposto all'invito dell'Associazione Culturale Duciezio partecipando all'evento con una grande quantità di uova pasquali artisticamente decorate.
Tino Venuti – nome storico della pasticceria catanese, fondatore con Ninì Cosentino della Co.Ve., grande amico e sostenitore di “Pasticceria Internazionale” – è scomparso due anni fa, lasciando un genuino sentimento di gratitudine in tantissimi professionisti, che hanno appreso da lui i segreti più importanti del mestiere. Sotto gli storici portici dell'Istituto, una colorata scia di uova pasquali ha entusiasmato i tanti visitatori.
Per onorare e ringraziare l'Istituto ospitante, Duciezio ha indetto anche una competizione interna tra i propri soci pasticcieri, invitandoli a personalizzare delle uova di Pasqua con la scrittura braille. Il presidente dell’Istituto, Giampiero Panvini, e la presidente dell'Unione Ciechi, Rita Puglisi hanno premiato Salvatore Palumbo di Milena, Cl, per aver realizzato il più bell'uovo con la seguente scritta: "Brilla il braille sul cioccolato: Buona Pasqua dalla Duciezio!".

Molino Dallagiovanna lancia una nuova sfida per i professionisti: preparare un prodotto di pasticceria capace di incarnare le mille proprietà di UNIQUA Verde Tritordeum, il cereale del futuro.
Bastano pochi passaggi per partecipare al nuovo Concorso Dallagiovanna “Tritordeum, Italia: la terra e i suoi frutti”.

Come funziona il Concorso?
Registratevi sul sito del Molino indicando la categoria “pasticceria”: riceverete subito il Buono Sconto Tritordeum. I primi 30 registrati, potranno postare ricetta e foto; i migliori 4 per categoria concorreranno in una finale ad assaggio nel Laboratorio d’Arte Bianca Dallagiovanna, dove verranno premiate creatività e armonia, ingredienti e tecnica.
In palio un viaggio da sogno ai Caraibi con i Maestri Dallagiovanna, un corso per professionisti presso il Laboratorio d’Arte Bianca del Molino e un'esplosione di farina UNIQUA Verde.

Quasi 4000 persone hanno partecipato alla IX edizione di Gusto in Scena, l’evento enogastronomico ideato e curato da Lucia e Marcello Coronini. Protagonista la Cucina del Senza e le erbe aromatiche.

Non è facile credere subito che la Cucina del Senza, cioè senza grassi, sale e zucchero aggiunti, sia gustosa e saporita quanto “quella del Con”.
Eppure l’idea di Marcello Coronini sembra abbia precorso i tempi. La Cucina del Senza, così ribattezzata, segue regole precise al tempo stesso molto semplici, e questo le permette di essere universale e adattabile ad ogni tipo di dieta. Tre anni fa approda nell'evento Gusto in Scena, l’occasione per chef e pasticcieri di valorizzare, durante le giornate di congresso, la cultura del cibo associandola ad un concetto di salute, proponendo nuovi piatti in cui “il Senza” è il prodotto della formula “gusto = qualità = salute = cultura”. Di fatto, eliminando o riducendo i trattamenti che non sono indispensabili e non sono positivi per la salute.

Dosi per 2 crostate

La frolla

150 g burro
70 g zucchero a velo
50 g farina di pistacchi
40 g albumi
2 g sale
290 g farina grano tenero tipo 00
3 g lievito in polvere
20 g pasta pistacchio

È stato un weekend all’insegna del cioccolato lo scorso 8 aprile, al Leone Shopping Center di Lonato, Bs. Per un’intera giornata, Antonio Le Rose ha modellato di fronte al pubblico un leone di cioccolato dal peso di 150 kg, dipinto in oro, argento e bronzo. Esso poggiava su una base di cioccolato pralinato circondato da rocce sempre di cioccolato, foglie e frutti del cacao.
Una vera savana… dolcissima! Ed è stato emozionante veder lavorare questo artigiano che, con strumenti simili a quelli di un falegname, ha dato vita a un leone “tatuato”, che la domenica e poi stato rotto davanti al pubblico e distribuito ai clienti.
Nella speciale gallery foto troverete tutte le fasi di lavorazione del cioccolato per creare il maxi leone a cui "mancava solo la parola"!

Gelato Festival si presenta come il format che fa bene al settore della gelateria con un’attività di promozione che sposa nuove forme di comunicazione. “Promozione congiunturale”, hanno spiegato due giorni fa a Roma durante la conferenza stampa di lancio del tour europeo. In vista della partenza del Festival (prima tappa questo weekend a Firenze), gli ospiti che hanno preso la parola hanno parlato del successo di prodotto “gelato”, nel significato identitario del nome, riconoscendone una professionalità tutta italiana.
La vocazione gelatiera del nostro Paese si traduce in grandi numeri. 39.000 gelaterie sul territorio nazionale (compresi i bar e pasticcerie che vendono anche il gelato artigianale), 100.000 gelaterie in tutto il mondo, di cui la metà solo in Europa. L’industria degli ingredienti e dei semilavorati per gelato vanta un fatturato di oltre 250 milioni di euro (Fonte Sigep, 2017).
La crescita si è caratterizzata per una buona continuità producendo un valore economico in termini di stabilità che promuove e incentiva nuovi investimenti, come ha spiegato Andrea Cocchi, amministratore delegato Carpigiani. Sebbene l’export sia ancora contenuto, l’incremento registrato rispetto allo scorso anno è di grande interesse se consideriamo la potenzialità del settore intero.

Iginio Massari e Alessandro Borghese portano Bravo in televisione. Sky Uno ha infatti inserito in palinsesto due trasmissioni in cui i due sono protagonisti e il comune denominatore è l’utilizzo delle macchine professionali Bravo.
La prima edizione di “The Sweetman”, che ha preso il via in marzo, permette agli appassionati di preparare dolci accanto a Massari, mentre durante la terza di “Kitchen Sound”, che andrà in onda dal 20 luglio, Borghese proporrà ricette della cucina italiana a ritmo di musica.

In occasione dell'uscita della nuova annata del Farnito Vinsanto del Chianti DOC 1999 Carpineto, Paolo Sacchetti presenta in esclusiva il dolce Croccante di vino.
Noi vi presentaiamo la ricetta.

Dalle uve Trebbiano Toscano, Malvasia minimo 70% ed altre varietà a bacca bianca nasce Farnito Vinsanto del Chianti DOC 1999 Carpineto. “Un vino di grande fascino. Un vino complesso, raffinato risultato di un’attenta selezione delle uve e di un appassimento naturale su graticci seguito da una lunghissima elevazione nei tradizionali caratelli. Un’annata dall’evoluzione speciale e un vino che sorprende per la straordinaria freschezza delle sensazioni gusto olfattive, sapori intensi tendenti al secco e profumi eterei, note balsamiche. Un vino per meditare”, spiega il produttore Antonio Mario Zaccheo, socio fondatore con Giancarlo Sacchet della Carpineto.
Ai profumi intensi e variegati, innumerevoli sentori di confettura di albicocca e pesca e la tipica aromaticità della malvasia, si è ispirato l’accademico AMPI Paolo Sacchetti per il suo esclusivo Croccante di vino.

Sono stati da poco resi pubblici i risultati degli International Chocolate Awards per l'area Italia-Mediterraneo. La classifica riporta noti cioccolatieri italiani, così come rappresentanti di Israele, Spagna, Croazia, Emirati Arabi Uniti e Tunisia. I vincitori accederanno alla serata finale di proclamazione, in programma a Londra in ottobre, quando verrà decretata l’eccellenza mondiale del cioccolato. Per la classifica completa, visitate www.internationalchocolateawards.com/it.
Nell’attesa dei prossimi step ICA, senza nulla togliere a tutti i selezionati, abbiamo fatto una chiacchierata con un amico: “felice sei volte”, così come ha dichiarato egli stesso, Pietro Macellaro, che porta a casa 2 ori, 3 argenti e 1 bronzo. Con immensa soddisfazione.
Dalla sua Pasticceria Agricola Cilentana prosegue le sperimentazioni e lancia provocazioni, lasciando esprimere un territorio nella sua peculiare e ricca biodiversità per percezioni innovative. Il cioccolato è anche questo.

La ricetta di Francesco Giuliano: Δημήτηρ και Κόρη (Demetra e Kore)
Semifreddo alla papaya, tortino soffice con polvere di anacardi semisalati, composta di more, mousse di limone su terriccio di biscotto al kiwi, papaya e gelsi neri disidratati, frutta marinata al pompelmo e mentuccia con salsa kiwi

Pagina 1 di 129

La meglio gioventù

Sin dal suo nascere, nel 1978, “Pasticceria Internazionale” ha avuto fra i primi obiettivi il fattivo sostegno di concorsi ed eventi dedicati ai giovani, agli studenti e ai docenti.

Leggi tutto...

I nostri eXperti

  • Paolo Griffa

    Paolo Griffa

    My blog...

  • Silvia Boldetti

    SILVIA BOLDETTI

    Pastry Queen

  • Cris e Max

    Cris e Max

    In Cucina

  • Francesco Sanapo

    Francesco Sanapo

    Coffee Lover

  • Marco Spetti

    Marco Spetti

    Quelli che... non solo dolci

  • Liberato Aliberti

    Liberato Aliberti

    Cru Forma Mentis

  • Armando Palmieri

    Armando Palmieri

    Il Ricettario

  • Francesco Favorito

    Francesco Favorito

    Pastry Chef

  • Luca Lacalamita

    Luca Lacalamita

    Note dalla Cucina

  • Sarah Scaparone

    Sarah Scaparone

    Kite in Nepal

  • Maria Luisa Lucchesi

    Maria Luisa
    Lucchesi

    Viaggiaegusta

Cerco & Offro

Pasticciere con 25 anni di esperienza cerca lavoro in Hotel, Villagi Turistici. Disponibilità immediata...

Leggi tutto...

 

Centro Studi "Pasticceria Internazionale"

Il Centro Studi Pasticceria Internazionale si propone di valorizzare il patrimonio dolciario artigianale, attraverso la raccolta di attrezzature ed utensili di ieri e dell’altro ieri

Leggi tutto...

Pasticceria Internazionale

SCARICA IN OMAGGIO
IL PRIMO NUMERO
DI PASTICCERIA INTERNAZIONALE

PI 1-cop

Vota la Copertina

Dal 2009, ogni anno vi invitiamo a votare la copertina che preferite di "Pasticceria Internazionale"!
Quest'anno l'ambita targa per la copertina di “Pasticceria Internazionale” più votata dai lettori è stata assegnata all’azienda Sagi.

Leggi tutto...